INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PATTO PER IL LAVORO - INVESTIMENTI PER LA COMPETITIVITA' E PER IL LAVORO

                                                                                                                      
Comune di Rio Saliceto
(Provincia di Reggio Emilia)
Ufficio del Sindaco
 
 

BANDA LARGA A RIO SALICETO

 

Innovazione tecnologica e patto per il lavoro. Investimenti per la competitività e per il lavoro.

 
 
Si tratta di un momento d’incontro molto importante quello organizzato dall’Amministrazione Comunale di Rio Saliceto con gli imprenditori locali martedì 14 novembre alle ore 18.30 al Centro Culturale W. Biagini.
Forse è la prima volta che gli industriali, artigiani e piccole medie industria locali  vengono invitati in un evento del genere a Rio Saliceto ma gli argomenti sono talmente rilevanti che l’Assessorato alle attività produttive locali (delega che appartiene al Sindaco) ha pensato bene di chiamare tutti a raccolta
Dopo il saluto del Sindaco Lucio Malavasi e dell’Architetto Stefano Faglioni responsabile del settore tecnico del Comune la parola passera all’Ing. Gianluca Mazzini Direttore Generale di Lepida S.p.a. Azienda in-house della  Regione Emilia Romagna con 417 Soci per servizi PA relativi a Reti, Datacenter, Cloud, Servizi che informerà gli invitati dei lavori eseguiti nel Comune di Rio Saliceto relativamente all’installazione della banda ultra larga.
Rio Saliceto è tra i primi sette comuni della nostra Provincia insieme a Ventasso, Carpineti, Casina, Toano, Vetto e Villa Minozzo ad essere interessata ai lavori.
L'obiettivo della Regione Emilia Romagna è quello di estendere entro il 2020 la connessione internet ultra veloce in tutte le case, imprese, scuole della regione e nell'intera pubblica amministrazione regionale.
Si concretizza così la rivoluzione digitale che garantirà servizi di connettività ad almeno 30 Megabit per secondo e nella maggior parte dei casi ad oltre 100 Mbps, superando così gli obiettivi dell'Agenda digitale europea. Gli investimenti complessivi per questi lavori ammontano a 255 milioni di euro, di cui 180 milioni di fondi dello Stato per lo sviluppo e la coesione (Fsc) e 75 milioni di fondi regionali derivati dalla programmazione europea: 26 milioni di euro di fondi Fesr e 49 milioni di fondi Feasr.
Con questo progetto saranno eliminate le differenze territoriali (tra montagna e pianura, centro e periferia, nuove urbanizzazioni e vecchi quartieri) e contemporaneamente si raggiungerà l'obiettivo di aprire un mercato neutrale e paritario tra fornitori di servizi di connettività, dotando il territorio stesso della necessaria infrastruttura digitale.
Esaurito il tema della banda ultra larga toccherà a Roberto Ferrari, stretto collaboratore dell’Assessora Palma Costi, ad illustrare il famoso patto per il lavoro menzionato addirittura dal Papa nel suo intervento dell’ottobre scorso a Bologna. Ultimamente si è acceso un dibattito proprio su questo accordo che ha trovato la condivisione delle istituzioni, le camere di commercio, l’ Università, le parti sociali ed il terzo settore. L’incontro servirà appunto per mettere al corrente gli imprenditori delle eventuali opportunità del patto che potrebbero favorire sia i lavoratori che i datori di lavoro.
 

Ultimo aggiornamento: 10/11/17